Parola d’ordine: cambiamento!

cambia prospettivaUfficio stampa che vai, metodologie che trovi…

Come abbiamo già raccontato tante volte, il PR ha una vita frenetica ricca di imprevisti.
Tra questi possiamo inserire anche l’approdo in un nuovo ufficio stampa. E non in uno qualunque, ma in ABG PR.

Dopo molti mesi passati in un altro ufficio stampa, pieni di comunicati, e-mail e recall, il PR è tranquillo, conosce a menadito i nomi dei quotidiani, si addormenta contando in ordine alfabetico i giornalisti, i mensili non hanno più segreti per lui.
Vive con questa convinzione finché non arriva il primo giorno di lavoro nell’ufficio stampa ABG PR.
Ecco lo scontro con la dura realtà: si rende conto di non sapere niente. Niente. Avete presente Jon Snow?
In ABG PR circolano nomi bizzarri che, scoprirà, non sono delle brutte malattie, ma nomi di giornali on line, di cui ovviamente, ignorava l’esistenza. Aver imparato a memoria ogni singola firma de “La lettura” non farà colpo su nessuno, perché si occuperà di tecnologia.

Nel nuovo ufficio stampa la rassegna merita un discorso a sé. Nell’altro ufficio stampa era una cosa veloce, quasi indolore, come strappare un cerotto. In ABG PR le parole d’ordine sono analisi e tecnologia: il sistema di archiviazione e prevede power point, slide, file Excel, App e diagrammi di Venn. Buona fortuna!

Le uniche cose in comune. Le torte. Torte? Si, esattamente. La vita del PR non è fatta solo di giornali e rassegne, ma anche di pranzi stampa e torte, queste ultime consumate preferibilmente in ufficio (avete presente gli Hobbit della Terra di Mezzo? Ecco). Questo, se siete PR o aspiranti tali, lo sapete già, lo avete imparato a vostre spese, e no, l’ufficio precedente non è stato un caso: il cibo è una costante in ogni ufficio stampa.
Quindi non fatevi trovare impreparati (di nuovo)! Fate queste cose, in questo esatto ordine:
– Iscrizione in palestra (la tessera è utilissima per spalmare la nutella).
– Tarate la bilancia un paio di chili in meno, ve li meritate.
– Comprate un paio di pantaloni di una taglia più grande, vi serviranno.
– Cercate su Google Maps la pasticceria più vicina, non vorrete mica essere gli unici che non portano niente?

Cari aspiranti PR una frase su cui riflettere:

“È proprio quando credete di sapere qualcosa che dovete guardarla da un’altra prospettiva.”
[John Keating (Robin Williams), in L’attimo fuggente]